Come aumentare il Conversion Rate del tuo sito E-commerce

Torna a Blog
Mappa di calore sito ecommerce per analisi della Customer Journey Analysis
Mappa di calore sito ecommerce per analisi della Customer Journey Analysis

Aprire un sito E-commerce da dei grossi vantaggi competitivi rispetto ai tradizionali canali di vendita, come la possibilità di misurare e tracciare il comportamento dei nostri utenti sul sito web – cosa al momento impossibile per le altre esperienze di acquisto offline – raccogliendo informazioni importantissime per implementare le nostre azioni di marketing, finalizzate ad aumentare il tasso di conversione di uno store online. In questo modo è possibile risalire a quanti utenti hanno visitato un sito e le singole pagine specifiche, quanti vi hanno interagito e come, chi di loro ha poi concluso un acquisto e il relativo tasso di conversione, da quali fonti di traffico provengono i visitatori e moltissime altre informazioni che aiutano a definire il proprio target.

Lavorare per aumentare il tasso di Conversione del sito E-commerce consente perciò di migliorare l’engagement sul sito, il numero di acquisti conclusi o la qualità e il valore di questi.

 

In questo articolo:

 

Cosa si intende per Tasso di Conversione?

Il Tasso di Conversione in inglese Conversion Rate abbreviato con la sigla CR, è l’indicatore che mostra la performance di un E-commerce perché fornisce la media di quanti visitatori sul sito hanno realmente acquistato un prodotto o servizio online. 

È possibile aumentare le vendite di un E-commerce in due modi: lavorando ulteriormente sull’acquisizione aumentando il budget pubblicitario, oppure lavorando sulla qualità del sito per migliorare l’esperienza di navigazione e di acquisto degli utenti. In questo secondo caso si tratta di analisi e azioni specifiche che, senza agire sugli investimenti media, permettono di migliorare le conversioni generali di tutti i canali di acquisizione. 

 

Come migliorare il Conversion Rate di un sito E-Commerce

Migliorare il Conversion Rate dell’E-commerce attraverso l’evoluzione della qualità dell’esperienza degli utenti è sicuramente la strategia premiante nel lungo periodo che, permette di comprendere e monitorare come gli utenti interagiscono nell’intero funnel di conversione, oltre che conoscere più a fondo le criticità e i punti di forza di un sito e basare le prossime decisioni e investimenti da intraprendere nel futuro su dati oggettivi e non su delle semplici supposizioni.

 

Chiedersi chi sono gli utenti del sito

È necessario soffermarsi a conoscere meglio il pubblico al quale è rivolto il sito E-commerce, chi sono gli utenti, quali preferenze hanno e molto altro ancora. Sono tutte informazioni utili a costruire attorno a loro una comunicazione efficace, adottare il giusto tono di voce da utilizzare, la scelta di cosa proporre loro e come farlo. 

 

Analizzare il comportamento degli utenti sul sito 

Per cominciare è necessario prendere del tempo per analizzare attentamente il comportamento degli utenti sul tuo sito internet, quella che tecnicamente viene anche chiamata Customer Journey Analysis. Essa permette di visualizzare e studiare i percorsi dei visitatori da quando arrivano sul nostro sito E-commerce a quando vi escono, individuando gli elementi e i passaggi che fanno perdere potenziali clienti. 

In questa fase sono indispensabili anche strumenti di tracciamenti avanzati dei siti E-commerce come Google Analytics e le metriche che analizzano l’intero Funnel di conversione disponibile sulle diverse piattaforme pubblicitarie adottate. 

Altre informazioni essenziali sono legate all’esperienza di navigazione sul sito, fornite da apposite applicazioni presenti sul mercato che, attraverso varie tecnologie come quella delle mappe di calore (Heat Map), permettono di evidenziate quali sono le aree e gli elementi di una pagina con cui gli utenti interagiscono maggiormente, entrando anche nel dettaglio delle singole azioni svolte attraverso dei filmati anonimi che permettono di “vivere” il processo d’acquisto.

Tutte queste informazioni consentono di individuare e dedurre eventuali motivazioni che spingono i visitatori del sito E-commerce ad abbandonare senza procedere con alcun acquisto. O viceversa conoscere quali percorsi li portano maggiormente a concludere un ordine o ad aumentare il valore del loro carrello.

 

Testare sempre

Il motivo di un mancato acquisto potrebbe celarsi dietro a un eccessivo tempo di caricamento delle pagine, a dei contenuti poco chiari, non esplicativi, poco persuasivi, assenza di Call To Action o non in linea con le aspettative dell’utente in cui non si identifica. Ancora, un’interfaccia utente poco intuitiva, design e grafiche poco attraenti, difficoltà in fase di pagamento con il conseguente abbandono del carrello pieno o sito poco responsive.

A volte i motivi sono evidenti come nel caso di un link non funzionante o ad esempio di un mal funzionamento di una delle modalità di pagamento. Altre volte invece è possibile fare solo delle ipotesi, ed è per questo che diventa necessario fare gli A/B Test per testare quale azione di miglioramento sul sito potrebbe portare alla crescita del suo tasso di conversione.

 

Migliorare la qualità dei contenuti pubblicati sul sito

Per riuscire a vendere un prodotto o un servizio è importante far comprendere chiaramente quali sono le sue qualità, quali vantaggi apporta e portare l’utente a visualizzarli già nella sua mente. 

Se possibile è necessario accompagnare i testi con degli esempi pratici dei benefici apportati e le testimonianze che avvalorino la tesi, inserire delle immagini di qualità che mostrino il prodotto immerso all’interno di un contesto in cui l’utente possa riconoscersi. Ricordarsi inoltre di inserire sempre una Call to Action (comunemente indicata con l’abbreviazione CTA), un invito all’azione che indichi esattamente cosa si desidera che l’utente faccia sul sito, in molti tralasciano questo aspetto che potrebbe invece dare una spinta finale all’utente ad agire.

 

Migliorare la velocità di caricamento delle pagine del sito

Oggi che le persone sono piene di impegni, continuamente connesse, e sempre di fretta il tempo acquista un valore importantissimo. Per questo è necessario non sottovalutare questo aspetto nell’analisi delle performance del proprio sito internet, maggiore sarà il tempo necessario per caricare i contenuti all’interno delle pagine del sito e più alta sarà la probabilità di perdere potenziali acquirenti, spingendoli a rivolgersi ai tuoi concorrenti.

 

Sfruttare la Realtà Aumentata e la Realtà Virtuale

Una delle ultime tendenze in ambito E-commerce è quella di implementare all’interno dei siti di commercio elettronico servizi di Realtà Aumentata e Realtà Virtuale, in grado di immergere gli utenti all’interno di un’esperienza di acquisto unica e personalizzata. Servizi come questi sono in grado di portare l’utente a una scelta di acquisto più veloce e di conseguenza a concludere un maggior numero di ordini online.

Per approfondire questo argomento di tendenza suggeriamo questo articolo dedicato: “Realtà Aumentata e Realtà Virtuale applicata all’E-commerce”.

Ora che sono chiare le principali tecniche di Conversion Rate Optimization di un sito E-commerce, con tutti i benefici che esso comporta, compilare il modulo di contatto che trovi qui sotto per iniziare assieme a noi di The Innovation Factory a far decollare il commercio online di un sito.

Condividi questo post

Torna a Blog